Il buon allevatore - Fans Club West Highland White Terrier Ticino

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Il buon allevatore


Il buon allevatore


Per i identificare un buon allevatore recatevi sul posto, osservate e fate domande!

Ricordatevi che un buon allevatore

  • alleva la massimo una o due razze - evitate assolutamente gli allevamenti che promettono "cuccioli di tutte le razze, sempre disponibili"

  • potrà mostrarvi le "mammine" e, nella maggior parte dei casi, anche i "papà"

  • potrà mostrarvi i documenti dei suoi cani: pedigree ed i controlli ufficiali sulle malattie genetiche

  • solitamente frequenta (o ha frequentato esposizioni) e potrà mostrarvi i risultati ottenuti

  • rilascia sempre una garanzia sanitaria scritta  

  • non cede mai cuccioli di età inferiore ai  60 giorni, né cuccioli che non abbiano almeno una vaccinazione ed il microchip

  • si prende buona cura dei suoi cani, li ama ed è da loro amato

  • tiene con sé i cani "pensionati" (coloro che hanno concluso la carriera riproduttiva) o li affida ad una nuova famiglia che li ami




Il prezzo di un cucciolo

Molti credono che il prezzo di un cucciolo preso da un allevatore serio sia eccessivo, ma avete mai considerato quali siano i reali costi che questi deve sostenere?

  • testare il carattere dei riproduttori e soprattutto la loro salute

  • spese veterinarie per: monitorare la "mammina" durante la gravidanza, un'eventuale parto cesareo, controllare la "mammina" e i suoi cuccioli nei giorni successivi al parto

  • spese per il mangime specifico per i cuccioli e la loro mamma

  • spese per le  vaccinazioni, sverminazioni e microchip

  • spese di mantenimento del cucciolo fino ai 60/70 gorni (un buon allevatore non lo cederà mai prima che abbia raggiunto questa età.

  • le spese per l'ottenimento del pedigree


Inoltre bisogna tener conto anche di cosa costa mantenere i genitori dei vostri cuccioli (le spese di mantenimento continuano anche quando andranno "in pensione" e non verranno più utilizzati per la riproduzione):

  • costo di acquisto

  • costo degli esami per verificare l'eventuale presenza di malattie genetiche

  • spese per il mangime

  • spese veterinarie

  • e molte altre cose come: ciotole, giochini, guinzagli, ecc. Chi fra noi possiede un cane lo sa benissimo.




 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu